Come arrivare in Croazia senza pagare la Vignetta in Slovenia?

viaggio_croazia_senza_autostrada_sloveniaE’ possibile? Certo! :-)

Credo si tratti della seconda domanda piu’ comune che i visitatori di questo blog mi pongono, specie in questo periodo pieno di bollini che richiamano idee di code infinite.

Tralasciando l’idea di partenza intelligente stampata nella mente del nostro datore di lavoro che ci “impone” le ferie in questo periodo, vogliamo recarci in Croazia con 3 obiettivi principali:

  • poca o nulla coda alla barriera di Monfalcone-Lisert (fine A4);
  • evitare qualsiasi coda (anche a costo di fare qualche decina di Km in piu’)
  • non pagare 10 km di autostrada in Slovenia per poi rimanere in coda al confine con la Croazia.

Detto questo, la via più gettonata nei giorni di traffico normale risultano essere:

  • Monfalcone-Lisert, valico Rabuiese, prima uscita, non ancora a pagamento, seminascosta verso Skofjie (strada 741), poi da li Koper e Strada 11 per andare verso la costa dell’Istria
  • Monfalcone-Lisert, valico di Basovizza e poi una volta arrivati a Kozine diritti per la E61 (in pratica sempre diritti evitando i cartelli verdi che indicano la direzione Croazia a mezzo autostrada.

Purtroppo nei giorni di intenso esodo tutte queste vie sono state intasate da code chilometriche e per chi non ce la faceva piu’ bollini autostradali terminati, in pratica un disastro specie alla frontiera tra Slovenia e Croazia dove i controlli esistono ancora. Quale la soluzione?? Semplice, puntare su strade secondarie ad ampio respiro ed infine varcare il confine tra Slovenia e Croazia in un valico secondario. Quale? Io consiglio quello di Dragonjia per chi va sulla costa (putroppo non vi sono altre alternative) mentre per chi va a Fiume/Rijeka la cosa si fa un po’ piu’ interessante.

Il tempo e’ denaro e perdere 1h di tempo in coda sotto il sole per me e’ molto peggio che farmi 1 ora di strada in piu’, magari vedendo il paesaggio di passaggio quindi consiglio questa gita:

  • Casello Redipuglia-Monfalcone Ovest o ancor di piu’ Villesse qualora vi siano gia’ troppi km di coda;
  • Direzione Monfalcone sulla SS14, se vedete traffico “vacanziero” sostenuto non preoccupatevi, fate il giro per le “alte” di monfalcone ovvero, alla prima rotonda dopo il cartello Monfalcone, girate a sinistra ed alla successiva rotonda girate a destra, dopo l’ospedale girate a sinistra e mantenetevi su quella strada, passerete tutta Monfalcone in 5 minuti netti (10 se siete sfortunati)
  • una volta re-immessi nella SS14 (si, la strada muore di nuovo li) dopo circa 2 km girate a sinistra in direzione dell’autostrada;
  • vi ritroverete subito dopo la barriera di Monfalcone Lisert (un paio di Km in piu’ valgono 1 ora di coda) proseguite sino a Fernetti a quel punto subito dopo il valico uscite (200 o 300 mt) a destra vi ritroverete a Sezana da dove seguirete le indicazioni per Divaca (in pratica girate a Destra al centro del paese;
  • a Divaca (molta attenzione qui!!) seguite le indicazioni per l’autostrada ma al momento di scegliere se entrare girate a sinistra prima dell’ingresso al casello!! 500 mt dopo essere passati sotto all’autostrada troverete un bivio, scegliete la direzione per Matavun o la vedete per Illrska Bistrica;
  • una volta arrivati a Illrska Bistrica basta attraversare la città mantenendovi nella strada su cui già vi trovate per arrivare al valico croato di Rupa…

Per meglio spiegare questo complicato itinerario, vi consiglio di stamparvelo e di rivederlo in modo grafico qui (mappa viaggio).

One thought on “Come arrivare in Croazia senza pagare la Vignetta in Slovenia?

  1. Grande! Stavo giusto progettando un percorso alternativo simile, oltre che per evitare il bollino, sopratutto per evitare le code visto che già una volta ho fatto diverse ore fuori autostrada in coda per entrare in Croazia! Grazie!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*